fbpx Malga Stabio e Cima Sèra
Malga Stabio e Cima Sèra

Malga Stabio e Cima Sèra

Foto da: APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta

Dalla cima il panorama spazia sul Trentino sud occidentale, dalle Prealpi Trentine alle Dolomiti di Brenta e i ghiacciai dell'Adamello e Presanella.

Escursione consigliata a tutti quelli che frequentano la montagna. Un percorso didattico, realizzato dai VVFF che, con cippi lungo il tracciato, illustra luoghi e descrive piante, panoramiche e storia.

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 12.35 Km
  • schedule durata 5:50 h
  • arrow_drop_up dislivello 922 m
  • arrow_drop_down discesa 922 m
  • skip_next punto più alto 1905 m
  • skip_next punto più in basso 985 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Le informazioni contenute in questa scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Partenza

Passo Durone

Coordinate

DD 46.033635 , 10.79973 DMS46° 2' 1.0860'' N 10° 47' 59.0280'' E

Arrivo

Cima Sèra

Come arrivare

Seguire le indicazioni per il Passo Durone. Da Ponte Arche/Comano Terme sono circa 10 km.

Parcheggio

Parcheggio libero al Passo Durone.

Direzione da seguire

Difficoltà: E (escursionistico)

Si parte dal Passo Durone dove si lascia la macchina e si segue il segnavia SAT 463 per Malga Stabio. La strada di montagna sale fra i boschi, a tratti ripida e sassosa, fino a raggiungere l’ampia conca pascolata di Malga Stabio. La visita è incantevole con le cime del Carè Alto, della Presanella ed in alto, verso est, la Cima Sèra. Chi volesse proseguire e salire a Cima Sèra (1908 m) deve attraversare la prateria in direzione sud- est fino a raggiungere il bosco ed il valico della Piazzola (1572 m – 20 minuti), dal quale si apre un meraviglioso panorama sulla Val Marcia, con le cime del Dòss della Torta, del Gavardina e del Cogorna. Ora il percorso devia a sinistra (direzione nord), entra nel bosco di faggi e poi esce su terreno aperto seguendo il crinale sud di Cima Sèra. Per percorrere il tratto da Malga Stabio a Cima Sèra (circa 2,2 km) occorre circa un’ora e venti minuti di dura salita, ma alla fine ci si trova ampiamente ripagati dello sforzo fatto. Il panorama è unico perché si possono dominare praticamente tutte le cime del Trentino.
A Malga Stabio si possono fare gustose merende e portare a casa qualche buon prodotto di montagna.
Rientro per la stessa via dove ci si può fermare al Ristorante Passo Durone per un pranzo/cena o una merenda.

Attrezzatura

Le escursioni in montagna richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia.

Cosa portare per un trekking in montagna?

Nello zaino (per un'escursione giornaliera di norma si consiglia un 25/30L) è bene portare:

 

  • borraccia (1L)
  • snack (per esempio, frutta secca o cioccolato)
  • kit di pronto soccorso
  • giacca antivento
  • una maglia in pile
  • maglietta e calze di ricambio (possibilmente chiusi in un sacchetto di plastica)
  • indossate o almeno portate nello zaino un paio di pantaloni lunghi
  • cappellino
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti
  • fischietto per farsi rintracciare in caso di emergenza

 

 

Numero telefonico in caso di emergenza: 112

Indossate inoltre calzature adatte al percorso ed alla stagione. Il piano di calpestio dei sentieri può essere irregolare o sconnesso ed un paio di scarponcini vi proteggerà dalle distorsioni. Un pendio erboso, una placca di roccia o un sentiero ripido, se bagnati, possono diventare pericolosi senza calzature adeguate.

Per finire... ... non dimenticate la macchina fotografica! Servirà per immortalare l'escursione e gli innumerevoli scorci mozzafiato che il Garda Trentino nasconde ad ogni angolo. Se poi volete condividere con noi i vostri ricordi potete usare l'hashtag #GardaTrentino

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward