fbpx Cima Castellaz
Cima Castellaz

Cima Castellaz

Foto da: VisitTrentino

Difficoltà: BS (Buon Sciatore)

Il Monte Castellaz è molto conosciuto fra gli escursionisti per il famoso “Trekking del Cristo Pensante”. Tuttavia può risultare una breve   e divertente meta scialpinistica se effettuato con situazioni di manto nevoso sicuro. Il giro infatti percorre alcune brevi ma ripide rampe che permettono di raggiungere la cima da nord e di scendere dal pendio sud. La partenza posta ai 1980m di Passo Rolle assicura un percorso sempre ben innevato anche a stagione inoltrata (Aprile-Maggio).

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 7.02 Km
  • schedule durata 2:00 h
  • arrow_drop_up dislivello 486 m
  • arrow_drop_down discesa 486 m
  • skip_next punto più alto 2302 m
  • skip_next punto più in basso 1963 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Passo Rolle

Coordinate

DD 46.297738971158 , 11.788738025419 DMS46° 17' 51.8603'' N 11° 47' 19.4569'' E

Arrivo

Passo Rolle (1984m)

Come arrivare

Raggiungere Passo Rolle attraverso la SS50 del Rolle sia provenendo dalla Val di Fiemme che dalla Val di Primiero. Portarsi poco a valle del passo dirigendosi verso il Primiero (1984m). Al primo tornante parcheggiare nel piazzale degli impianti di risalita.

Direzione da seguire

Punto di partenza è il Passo Rolle (1.984 m slm), nei pressi di un ampio parcheggio, posto a poche centinaia di metri dallo scavalco, sul versante est verso San Martino di Castrozza. Dal parcheggio comincia una strada forestale in salita: il percorso è indicato con paline gialle e nere, con cartelli appositi visibili e con successive ripetute indicazioni per chi intende raggiungere Capanna Cervino e Baita Segantini, in modo da minimizzare i pericoli legati all'attraversamento della pista da sci. L'itinerario prevede infatti in un paio di punti l'attraversamento delle piste della skiarea Castellazzo.

Poco dopo se devia a sx (nord est) e si punta all’ampio avvallamento (2137m) situato fra il Monte Castelaz (a sx) e Cima Costazza (a dx). Si scende leggermente e si piega a sx andando in direzione Nord lasciandosi la cima sulla sx fino a portarsi alle pendici dei versanti Nord del Monte Castelaz. Valutando bene la situazione del manto nevoso si prosegue senza percorso obbligato, traversando a sinistra   e risalendo con stretta serpentina fino a raggiungere il ripiano superiore posto a Nord-Ovest della cima.

Si punta quindi alla visibile cima, che garantisce sempre un panorama mozzafiato sulle Pale di San Martino.

Dalla vetta si scende brevemente lungo il percorso di salita. Valutando le condizioni della neve, si piega a a sx per scendere lungo il versante Sud (ripido) fino tornare alla Capanna Cervino e quindi al punto di partenza.

Attrezzatura

Pala, Sonda, ARTVA (Apparecchio Ricerca Travolti Valanga) sempre indispensabili. Talvolta utili i rampant.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward