fbpx Trodo dei Salti
Trodo dei Salti

Trodo dei Salti

Foto da: Omar Ropelato

L'itinerario costituisce la via più diretta per raggiungere gli alpeggi di Primaluna e Primalunetta dai paesi di Spèra e Samóne. Un tempo era una bella mulattiera, utilizzata dai malghesi per portare a valle il latte delle malghe; venne poi in gran parte cancellata dalla strada forestale costruita negli anni '80-90. Lungo il percorso sono presenti alcuni capitelli votivi.

Sin dai tempi antichi, infatti, Sperati e Strignati, hanno usato questa mulattiera per caricare le due malghe di proprietà comunale (Primalunetta di Spera e Primaluna di Strigno) nonché i prati privati colà esistenti, dai quali traevano prodotti caseari, fieno e legna/legname. Come accade per moltissime altre realtà, quindi, l'arteria era l'unica via (la strada che viene da Cenon  è stata costruita negli anni 70/80)  a servizio di quei territori/alpeggi e boschi. Gli impianti catastali del 1859 "fotografano" quelle realtà, evidenziandone qualità di coltura e tipologia dei fabbricati (quelli in muratura in rosso, quelli lignei in giallo). Nei primi anni dell'Ottocento (1801-1802) la famiglia Weiss di Strigno provvide alla costruzione della cappella dedicata a San Bortolo e San Lorenzo e la sua storia (così come altri particolari) è ben descritta e documentata all'interno del volume di Vittorio Fabris "Santa Apollonia in Spera" pp. 215 e segg.  Un box a parte potrebbe essere costruito per le vicende legate alla 1° guerra mondiale, per evidenziarne le quali il Comune di Spera ha realizzato un interessante investimento in anni recenti. Opportunità escursionistiche a parte, per qualche cosa di più approfondito servirebbe una ricerca ad hoc nonché raccogliere fonti scritte e orali. 

testi By Franco Gioppi 

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 11.30 Km
  • schedule durata 5:00 h
  • arrow_drop_up dislivello 1035 m
  • arrow_drop_down discesa 1035 m
  • skip_next punto più alto 1709 m
  • skip_next punto più in basso 674 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Fontana in Località Torgheli a Spera, oppure Località Da Placido appena sopra la località Pianezze

Coordinate

DD 46.077383 , 11.510426 DMS46° 4' 38.5788'' N 11° 30' 37.5336'' E

Arrivo

Località Primalunetta, Chiesetta di San Bortolo

Transito trasporto pubblico

Pullman trentino trasporti 

Come arrivare

Dalla Strada Statale 47 della valsugana uscita Strigno, seguire poi indicazioni Spera. Il percorso ha due Partenze, una in località Marangona, l'altre in Localita Torgheli "Fontanelle"

Direzione da seguire

Dalla Fontana dei Masi di Spera, Loc. Torgheli, si sale subito a destra per mulattiera che sale e raggiunge la località Cristo d'Oro, raggiungibile anche per strada asfaltata da Samone. Il sentiero prosegue dritto nel bosco intersecando alcune volte la strada forestale per poi seguirla passando per Pra Matiòto e Pra Bello; poco dopo, la si abbandona per proseguire su mulattiera nel bosco, superando una tratta assai ripida (I Salti) e ritornare nuovamente sulla strada intercettandola a quota 1500 circa. Si continua per breve tratto lungo lo sterrato, tagliando poi un tornante per il bosco, fino a quando la strada forestale giunge alla base dei pascoli di Malga Primalunetta che si risalgono giungendo infine alla Chiesetta dei SS. Bartolomeo e Lorenzo, dove incrociamo il sentiero 333.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward