Edit Template

Il passato ritrovato: tra antichi masi e restaurati tobiè

Legno nei boschi, nei tetti, nei fienili, nelle case e nei balconi che guardano il Sassolungo da una posizione privilegiata e antica quanto il sentiero che porta a Pian.  

Una passeggiata con vista mozzafiato per raggiungere Pian, uno dei borghi più suggestivi e antichi della valle. In passato, agricoltori e pastori abitavano in armonia con gli animali del bosco e coi giganti. Infatti, una leggenda ladina ne testimonia la preziosa convivenza che s'infiamma quando il sole tramonta sul maestoso Sassolungo, compagno di viaggio sul sentiero. Ci fu un tempo in cui in valle viveva una tribù di giganti buoni e generosi, amati dagli uomini e coi quali scambiavano cibo con lingotti d’oro che crescevano nei fiumi. Un giorno nacque il gigante Sassolungo, dallo spirito maligno, che razziava raccolti e animali da cortile e di questo incolpò gli animali del bosco, le volpi, gli scoiattoli, le faine. Scoperto dal re dei giganti, fu condannato a sprofondare nella terra ad ogni bugia difesa a danno del popolo innocente. Di lui restano solo le dita della mano, le cinque punte del solenne Sassolungo. 


image from OA
mappa elevation Profile
lunghezza 5.7 km
durata 2 : 00 h
dislivello
salita 153 m
discesa 152 m
punto più alto 1539 m.s.l.m
punto più in basso 1411 m.s.l.m

Come arrivare

Partenza

Canazei (Piaz G. Marconi)
Coordinate :
latitudine : 46.476667
longitudine : 11.770906

Arrivo

Canazei (Piaz G. Marconi)

Direzione da seguire

Passeggiata da Canazei a Campitello, passando per Pian (n. 74)

Dall'ufficio turistico, nella piazza centrale del paese, scendi lungo Strèda Roma, passando accanto al parco giochi. All'incrocio prosegui diritto su Strèda del Ciuch che fiancheggia i prati di Gries. Lasciato alle spalle Canazei, la stradina entra nel bosco per circa 400 m. Ti accosti ora all’Avisio seguendone l’argine fino alle prime abitazioni di Campitello. Per Strèda Veia raggiungi la piazza, dove imbocchi Strèda dò Ruf. Alla confluenza di Strèda de Salin e Strèda Sènc Felip e Giacum, sali la gradinata sul lato destro della strada (ex stazione della seggiovia per il Col Rodella). Prosegui e, di fronte al capitello mariano, continui sulla destra. Affronti il ripido sentiero caratterizzato dalla presenza delle cappelle della Via Crucis (costruita nel 1760 e restaurata nel 1978, propone curiosi motti di riflessione in ladino; tra i più singolari: "Ha più valore togliersi il cappello davanti alla Passione di Cristo che imbiancare il capitello" e "O cuore di Gesù proteggi tutti quelli che vanno su e giù"). Raggiunto Pian, visiti la piccola frazione, uno fra i più antichi insediamenti della Val di Fassa, tuttora abitato e dove sono ancora visibili alcuni forni per il pane. Lasci il borgo scendendo a destra lungo Strèda de Pian fino ad un tornante, dove imbocchi sulla sinistra la strada forestale "So Ronch". Percorri il comodo sentiero, raggiungi il parcheggio del Park Hotel Il Caminetto che attraversi sulla sinistra, sbucando così sulla strada statale. La oltrepassi e, subito dopo l’insegna lignea all'inizio di Canazei, imbocchi la stradina sterrata che scende sulla destra, immettendoti su Strèda Franz Dantone. Raggiunto l’incrocio con Strèda del Ciuch, rientri percorrendo lo stesso tratto dell'andata.

Se preferisci partire da Campitello segui le indicazioni della passeggiata n. 61.

 

Parcheggio

Parcheggi presso il Centro Acquatico Dòlaondes.

Informazioni slla sivurezza

1. Pianifica la gita in base alle tue capacità  e al meteo.

2. Vai piano, goditi il panorama ed il silenzio.

3. Comunica a qualcuno itinerario, orario di ritorno ed eventuali varianti.

4. Affidati ai professionisti della montagna.

5. Aiuta chi è in difficoltà. Chiama il 112 solo in caso di vero bisogno.

6. Assicurati di avere con te abbigliamento e attrezzatura adeguati (acqua + snack).

7. Rispetta l’ambiente che ti circonda e di chi ci vive, riportando a valle i tuoi rifiuti.

8. Segui i sentieri segnati.

9. Per tutelare le meraviglie della natura lascia ogni elemento al suo posto.

10. Fatti accompagnare dal tuo amico animale, ma solo al guinzaglio.

Attrezzatura

Porta nello zaino l’occorrente per eventuali situazioni di emergenza, assieme ad una minima dotazione di pronto soccorso.


Iscriviti alla nostra newsletter

    Dolomiti Walking Hotels

    Dolomiti Walking Hotels

    Via De Gasperi 77, 38123 Trento

    presso Associazione Albergatori ed Imprese della Provincia di Trento

    Entra nel gruppo

    Gli Hotel

    Leggi il blog

     

     

    Dolomiti Walking Hotel – Tutti i diritti riservati | P.IVA 02071540229 | Email: info@dolomitiwalkinghotel.it

    © 2024Created with Loved