Cima Paganella

Cima Paganella

Foto da: ph. Frizzera

A picco sulla valle dell'Adige!

La falesia di Cima Paganella è senza dubbio la più panoramica e la più spettacolare dell'intera zona.

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 0.18 Km
  • schedule durata 0:23 h
  • arrow_drop_up dislivello 271 m
  • arrow_drop_down discesa 0 m
  • skip_next punto più alto 1975 m
  • skip_next punto più in basso 1704 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Le falesie dell'Altopiano della Paganella sono periodicamente controllate, ma non dovete dimenticare che si tratta pur sempre di pareti naturali di libero accesso soggette ad agenti di vario tipo - atmosferici ed umani - che possono deteriorare la roccia ed il materiale presente in parete. Per un'esperienza il più sicura possibile è necessario seguire alcune importanti norme di sicurezza:

  • indossare sempre il casco, sia in arrampicata, sia stazionando ai piedi della falesia
  • prima di dare inizio all'arrampicata, controllare reciprocamente l'attrezzatura di sicurezza: imbragatura, rinvii, nodo di assicurazione e posizionamento del freno
  • non arrampicare mai slegati
  • stazionare ai piedi della falesia solo il tempo necessario ad arrampicare e stare sempre attenti a chi si muove in parete
  • controllare sempre il materiale presente in parete, in modo particolare lo stato di usura dei moschettoni di calata. In caso di dubbio, è meglio doppiarlo con un proprio moschettone, è un piccolo sacrificio rispetto al potenziale rischio
  • adottare adeguate attrezzature di assicurazione dopo averne appreso il corretto utilizzo

Chi pratica l'arrampicata è cosciente ed accetta il rischio insito nella pratica di questa attività.

Se non avete mai arrampicato, o se semplicemente volete avere la supervisione di persone esperte e competenti in materia, non esitate a contattare le Guide Alpine.

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Cima Paganella

Coordinate

DD 46.139404 , 11.044586 DMS46° 8' 21.8544'' N 11° 2' 40.5096'' E

Arrivo

Cima Paganella

Transito trasporto pubblico

Trentino Trasporti - linea 611: da Trento a Mezzolombardo con treno locale (Ferrovia Trento - Malé), da Mezzolombardo a Fai della Paganella/Andalo con autobus. La cima della Paganella si raggiunge con la seggiovia da Fai della Paganella (apertura inizio luglio-fine agosto) o con la cabinovia+seggiovia da Andalo (apertura metà giugno-fine settembre).

Come arrivare

Dall'uscita autostradale di Trento nord, ci dirigiamo verso la val di Non e l'altopiano della Paganella; all'uscita del lungo tunnel nei pressi di Mezzolombardo, giriamo a destra sulla SP 64, verso Fai della Paganella - Andalo.

Parcheggio

Fai della Paganella: alla partenza degli impianti di risalita

Andalo: alla partenza degli impianti di risalita o nei pressi della piscina (parcheggi a pagamento); nei pressi del centro sportivo (campo da calcio, parcheggio gratuito)

Direzione da seguire

Quella di Cima Paganella è senza dubbio la falesia più panoramica e spettacolare che si possa trovare sull'Altopiano della Paganella e nei dintorni. Dalla parete, situata a quota 2100m., si può godere di un panorama unico, in un contesto ambientale che fa provare agli scalatori emozioni che solo le più rinomate vie alpinistiche concedono. La parete, esposta ad est, offre una vista privilegiata sulla sottostante Valle dell'Adige e sui laghi di Lamar, mentre all'orizzonte lo sguardo arriva fino alle Dolomiti Orientali e al gruppo del Lagorai. Questa nuovissima falesia è formata da un ruvido calcare solido e compatto, molto lavorato e ricco di buchi, lame e tasche dove l'arrampicata risulta di grande soddisfazione. La chiodatura poco distante e una netta prevalenza di tiri di facile/media difficoltà, fanno di questa parete una falesia ideale anche per gli scalatori meno esperti.

Una volta giunti in cima alla Paganella, è possibile raggiungere la falesia percorrendo il primo tratto del Sentiero delle Aquile (sentiero attrezzato) che passa a ridosso della falesia dopo circa 15 minuti di cammino. Oppure si può imboccare il sentiero 602 fino a raggiungere in circa 10 minuti il Canalone Battisti (riconoscibile per la grande protezione in legno posta sulla sommità del canale), per poi percorrere a ritroso il Sentiero delle Aquile, che in pochi minuti conduce alla base della falesia.

 

18 vie da 4c a 7b

1. Peace from Paganella: 5c; 10m.

2. Via del muschio: 4c; 11m.

3. Raponzolo: 5a; 12m.

4. Via Lunel: 6a; 14m.

5. Muy Linda: 6a; 14m.

6. Kersch: 6b+; 14m.

7. Ginepraio: 6c+; 12m.

8. Rododendro: 7b; 13m.

9. La Panoramica: 6a; 22m.

10. Via dei Licheni: 6a+; 12m.

11. Calcaria: 5c+; 12m.

12. Via Maestri: 6a; 18m.

13. Edelweiss: 6c+; 18m.

14. LA Negritella: 4c; 8m.

15. Mirtillo: 5a; 8m.

16. Astro Alpino: 5a; 8m.

17. Buchetto Degno: 6a+; 8m.

18. Orso Bruno: 5a; 8m.

Attrezzatura

Casco, imbragatura, moschettoni, corda.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward