fbpx La Rilke Promenade di Arco
La Rilke Promenade di Arco

La Rilke Promenade di Arco

Foto da: Archivio Garda Trentino

Una passeggiata letteraria ai piedi del castello di Arco, sulle tracce del grande poeta austriaco Rainer Maria Rilke, che proprio da questi luoghi trasse ispirazione. 

Nella seconda metà dell'Ottocento Arco divenne famosa in, tutto l'Impero Austro-Ungarico e oltre ai confini dello stesso come “Kurort”. Il clima salubre e ventilato, mediterraneo ma non troppo, permise alla piccola città di periferia di affermarsi come luogo di cura e soggiorno per la nobiltà asburgica e mitteleuropea, a partire dall'arciduca Alberto d'Asburgo, che ad Arco fece costruire una grande villa famosa per il proprio giardino, il “Parco Arciducale”, oggi giardino botanico aperto al pubblico.

Proprio per la sua fama di luogo di cura piacevole ed esclusivo, Arco attirò una clientela selezionata. Tra gli ospiti illustri del tempo anche il poeta Rainer Maria Rilke, che da ragazzo - sul finire dell'Ottocento - soggiornò diverse volte nella cittadina trentina, scrivendo qui alcune liriche giovanili. Il percorso tocca diversi luoghi che lo ispirarono o che sono menzionati nella sua corrispondenza con l'amica Nora Goudstikker. 

  • signal_cellular_alt Difficoltà Facile
  • straighten lunghezza 7.12 Km
  • schedule durata 2:15 h
  • arrow_drop_up dislivello 221 m
  • arrow_drop_down discesa 221 m
  • skip_next punto più alto 221 m
  • skip_next punto più in basso 84 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Gli itinerari “Tesori Nascosti” sono stati ideati per far conoscere le località meno note e le strade meno battute del Garda Trentino: per questo motivo spesso lungo il percorso la segnaletica è eterogenea o del tutto assente. Si raccomanda perciò di ricorrere a una buona mappa dell'area da portarsi durante l'escursione. Ricordatevi poi i riferimenti geografici di massima: Lago di Garda = sud, monte Stivo = est, Rocchetta = ovest, Castello di Arco = Nord.

Il numero di telefono per le emergenze è il 112.

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche. 

Partenza

Arco - centro storico

Coordinate

DD 45.920785 , 10.889202 DMS45° 55' 14.8260'' N 10° 53' 21.1272'' E

Arrivo

Arco - centro storico

Transito trasporto pubblico

Arco è ben collegata agli altri centri del Garda Trentino con un servizio di trasporto urbano. 
È possibile rientrare da Vigne al punto di partenza con la linea urbana 1
Info e orari: www.gardatrentino.it 

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino: www.gardatrentino.it

Parcheggio

Il parcheggio a pagamento "al ponte" è il più vicino al punto di partenza dell'itinerario. Parcheggi liberi sono a disposizione nelle immediate vicinanze del centro (via dei Capitelli, via Powell, Caneve). 

Direzione da seguire

Da piazza San Giuseppe, ingresso principale al centro di Arco, si imbocca Vicolo delle Ere e si inizia a salire sulla rupe del castello, tra orti recintati e ulivi. In circa 20 minuti si raggiunge il Castello di Arco, da più di un millenio simbolo inconfondibile del Garda Trentino (tempo di visita: 1 h ca); da lì, si scende  - sempre immersi nell'olivaia - verso Santa Maria di Laghel e si percorre poi in discesa la storica Via Crucis. All'incrocio nei pressi del Parco Arciducale, un tempo giardino privato della villa dell'Arciduca Alberto d'Asburgo, imboccare via Lomego. Al termine di questa via, laufen Sie in alla "svolta delle carrozze" si scende a Chiarano per poi risalire fino al Capitello della Regola tramite la scalinata a fianco della chiesa di S. Antonio. Proseguendo diritti, si raggiungono i “Mulini” sopra all’abitato di Vigne. Appena dopo il torrente, si scende verso Vigne. Da qui, si può rientrare a piedi ad Arco lungo via dei Capitelli oppure prendere l'autobus dalla fermata di fronte alla chiesa di S. Marcello a Chiarano. 

Attrezzatura

Questa escursione è piuttosto semplice e non presenta particolari difficoltà. Tuttavia, consigliamo di indossare calzature adeguate e di portarsi un cappello, crema solare, occhiali da sole. Non dimenticate anche dell'acqua.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward