fbpx Percorso dei Giganti del Bosco
Percorso dei Giganti del Bosco

Percorso dei Giganti del Bosco

Foto da: Voglino e Porporato

Una rigogliosa foresta con un'insolita concentrazione di abeti bianchi che, grazie al microclima dell'area, sono di dimensioni insolite, imponenti. Questo è il contesto forestale nel quale si sviluppa il percorso dei Giganti del bosco.

Il percorso, articolato su tre proposte (breve, medio e lungo, vedi descrizione), prende il via dal punto in cui si trovava l'Avez del Prinzep (in dialetto trentino con il termine 'avez' si indica l'abete bianco), considerato l'abete bianco più alto d'Europa (54 m), vecchio di oltre 250 anni, purtroppo precipitato il 12 novembre 2017 causa una fortissima bufera di vento. L'escursione ci porta nell'ampia foresta che si estende alla testata superiore della valle del Rio Torto, caratterizzata dalla presenza del Biotopo di Malga Laghetto e di varie testimonianze della Grande Guerra, tra le quali il cimitero militare di Costalta. Soprattutto i percorsi breve e medio sono adatti anche a famiglie con bambini +6 anni.

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 8.24 Km
  • schedule durata 1:52 h
  • arrow_drop_up dislivello 397 m
  • arrow_drop_down discesa 390 m
  • skip_next punto più alto 1525 m
  • skip_next punto più in basso 1205 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Coordinate

DD 45.955599999987 , 11.299038000007 DMS45° 57' 20.1600'' N 11° 17' 56.5368'' E

Arrivo

Transito trasporto pubblico

Malga Laghetto non è servito dal servizio extraurbano di Trentino Trasporti. Per la mobilità turistica estiva info APT Tel. 0464 724144 - 724100

Come arrivare

La conca prativa e forestale di Malga Laghetto, con il suo complesso turistico degli anni Settanta, si trova a circa 4  km da Lavarone Cappella. Ci si arriva seguendo le indicazioni per Luserna - Asiago e, superato il passo del Cost di circa un chilometro, scendendo la strada asfaltata (indicazioni) che si stacca sulla destra.

Parcheggio

In prossimità del punto di partenza.

Direzione da seguire

Il punto di partenza e nell'area del complesso di Malga Laghetto (infrastrutture turistiche degli anni Settanta) seguendo il sentiero che, sfiorando l'edificio dell'ex malga, passa a breve distanza dal biotopo (che rimane sulla sinistra) e che si inoltra nel bosco per raggiungere in breve il luogo in cui si ergeva l'Avez del Prinzep. Da qui (pannello illustrativo) seguiamo i vari segnavia che, a seconda del colore, ci portano al percorso breve (giallo), medio (verde) e lungo (rosso).

Percorso breve
Colore: giallo
Lunghezza: 1,4 km
Tempo di percorrenza: 0.45 h
Difficoltà: facile

Percorso medio
Colore: verde
Lunghezza: 6 km
Tempo di percorrenza: 3.00 h
Difficoltà: medio  

Percorso lungo
Colore: rosso
Lunghezza: 8 km
Tempo i percorrenza: 3.30 / 4.00 h
Difficoltà: medio/impegnativo

Il percorso lungo sale progressivamente il versante ovest del monte Cucco e, nella parte più alta, ci porta a toccare l'ex Cimitero militare di Costalta (guerra 1914-1918), da cui poi ridiscende il versante e, per comode strade forestali, ci riporta alla depressione di Malga Laghetto da est.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward