fbpx Orti della Regina
Orti della Regina

Orti della Regina

Foto da: Geminiani

Spettacolare escursione su ghiaioni e facili roccette ai piedi della Pietra Grande, panoramico e di elevato interesse geologico e botanico.

L'Orto della Regina è una terrazza tra le più suggestive del Gruppo del Brenta, così chiamata perché secondo un'antica leggenda una regina e il suo seguito si rifugiarono in questo luogo e vi piantarono fiori ed erba cipollina. L'Orto della Regina è molto famoso non solo per la leggenda ma anche perché vi si trovano alcuni massi con dei bellissimi fossili.

  • signal_cellular_alt Difficoltà Facile
  • straighten lunghezza 4.49 Km
  • schedule durata 2:00 h
  • arrow_drop_up dislivello 118 m
  • arrow_drop_down discesa 478 m
  • skip_next punto più alto 2438 m
  • skip_next punto più in basso 2074 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Segnavia: 301, 336, 301

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Passo Grostè

Coordinate

DD 46.215297 , 10.901118 DMS46° 12' 55.0692'' N 10° 54' 4.0248'' E

Arrivo

Rifugio Graffer

Transito trasporto pubblico

Servizio di bus navetta (mobilità estiva) dal centro di Madonna di Campiglio (piazza Brenta Alta) alla cabinovia del Grostè durante la stagione estiva (da fine giugno a inizio settembre).

Come arrivare

Raggiungere la cabinovia del Grostè, 1 km a nord di Madonna di Campiglio lungo la SS239.
Per arrivare alla cabinovia provenendo da Pinzolo, si deve imboccare il tunnel all'ingresso di Madonna di Campiglio - evitando il centro del paese - e proseguire in direzione Campo Carlo Magno per 1 km circa dopo l'uscita.
Arrivando da Dimaro, invece, superare Campo Carlo Magno e, dopo 800 m circa, si giunge alla Cabinovia del Grostè.

 

 

Parcheggio

Ampio parcheggio a pagamento alla partenza della Cabinovia del Grostè.

Direzione da seguire

Dal Passo Grostè (raggiungibile con la telecabina Grostè) si segue in discesa la strada sterrata che si snoda lungo la pista da sci ai piedi del massiccio della Pietra Grande. Superato il Rifugio Graffer si svolta a destra, si costeggia il ghiaione e si risalgono facili roccette. Si raggiunge così una terrazza erbosa interessante per la presenza di fossili di antichissima origine e per la ricca varietà di fiori presenti.
Si rientra percorrendo lo stesso sentiero fino al Rifugio Graffer, per poi scendere a Campo Carlo Magno in cabinovia - dalla stazione 'intermedia del Grostè - o a piedi.

Attrezzatura

Si raccomandano scarponcini, un copricapo per il sole, giacca impermeabile e crema solare.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward