fbpx Cima Cece
Cima Cece

Cima Cece

Foto da: Staff Outdoor Val di Fiemme

L'emozione di raggiungere la vetta più alta del Lagorai.

La croce in ferro battuto che vi aspetta sulla cima è come una visione, dopo una escursione molto lunga ma estremamente appagante. Nella parte iniziale del percorso si trovano due bellissimi laghi: la conca del lago di Cece, e il pittoresco laghetto di Caserina, dal colore verde smeraldo. Giunti alla Forcella di Cece, si ricalca fino al bivacco Paolo e Nicola il tracciato della mitica Translagorai! La deviazione per la cima porta rapidamente alla vetta più ambita del Lagorai. Il percorso è di una bellezza disarmante. Il selvaggio Lagorai riserva scorci di pietra e rocce, panorami a perdita d’occhio, l’emozione di calpestare i resti dei camminamenti della Prima Guerra Mondiale e affacciarsi alle gallerie scavate nella roccia, rifugio dei soldati. Dal lago Caserina in poi è probabile che incontrerete pochi escursionisti: sarete immersi in un silenzio da godere, accompagnati dalla sacralità della montagna. 

  • signal_cellular_alt Difficoltà Difficile
  • straighten lunghezza 15.73 Km
  • schedule durata 8:00 h
  • arrow_drop_up dislivello 1100 m
  • arrow_drop_down discesa 1100 m
  • skip_next punto più alto 2646 m
  • skip_next punto più in basso 1584 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

LE 10 REGOLE PER GLI ESCURSIONISTI

  1. Studiate e preparate bene il vostro itinerario
  2. Scegliete un percorso adatto alla vostra condizione fisica
  3. Portate vestiti ed attrezzatura idonei
  4. Consultate il bollettino metereologico
  5. Partire da soli è rischioso, portate con voi il cellulare
  6. Lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro
  7. Se non siete sicuri, non esitate ad affidarvi ad un professionista
  8. Fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso
  9. In caso di stanchezza o di problemi, non esitate a tornare sui vostri passi
  10. In caso di incidente chiamate il numero 112

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Valmaggiore (Ponte prima del pascolo di Malga Valmaggiore)

Coordinate

DD 46.289983 , 11.645549 DMS46° 17' 23.9388'' N 11° 38' 43.9764'' E

Arrivo

Valmaggiore (Ponte prima del pascolo della Malga Valmaggiore)

Come arrivare

Da Predazzo prendere la strada che porta alla Malga Valmaggiore (7 km)

Parcheggio

Prima del ponte che porta verso i pascoli della Malga Valmaggiore

Direzione da seguire

Dal paese di Predazzo si prende la strada che porta a Valmaggiore.

Dal ponte appena prima della Malga Valmaggiore percorrere il  sentiero n° 336 che porta al Lago di Cece.

Da qui proseguire sempre sullo stesso sentiero che porta prima al Laghetto della Caserina bellissimo specchio d’acqua e poi proseguire fino a Forcella di Cece.

Percorrere poi il sentiero n° 349; dopo un’ora di cammino si trova una deviazione sulla sinistra che in poco tempo porta sulla sommità di Cima Cece.

Sempre su sentiero n° 349 si scende alla Forcella di Valmaggiore camminando sui resti di un lastricato a volte ancora perfettamente conservato che porta al Bivacco Paolo e Nicola.

Il rientro al parcheggio avviene attraverso il segnavia n° 335.

Attrezzatura

Scarpe da trekking, giacca impermeabile, bastoncini da trekking, acqua, crema solare.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward