fbpx Short Tour Predaia MTB
Short Tour Predaia MTB

Short Tour Predaia MTB

Foto da: APT Val di Non

Terzo itinerario dei 4 Tour Predaia MTB. Tour ad anello e ben segnalato sull'Altopiano della Predaia con varie possibilità di ristoro nei paesi che attraversa. 

Itinerario ad anello non molto impegnativo per la lunghezza e il dislivello e di nessuna difficoltà tecnica che copre l'intero Altopiano della Predaia passando tra i boschi e paesi con tappa ai laghi di Coredo.

  • signal_cellular_alt Difficoltà Media
  • straighten lunghezza 26.82 Km
  • schedule durata 3:30 h
  • arrow_drop_up dislivello 900 m
  • arrow_drop_down discesa 900 m
  • skip_next punto più alto 1104 m
  • skip_next punto più in basso 629 m

Periodo consigliato:

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Informazioni slla sicurezza:

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Partenza

Coredo

Coordinate

DD 46.30853 , 11.12255 DMS46° 18' 30.7080'' N 11° 7' 21.1800'' E

Arrivo

Coredo

Come arrivare

Dal bivio di Dermulo in Val di Non si seguono le indicazioni verso nord per il Passo Mendola e poco dopo si svolta a destra seguendo le indicazioni per Coredo / Altopiano della Predaia

Parcheggio

Free parking spaces in the main square. Parking also available at the Lakes of Coredo and Tavon, fee due between June 1st and September 15th.

Direzione da seguire

Partendo da Palazzo Nero a Coredo si seguono le indicazioni per il percorso “Predaia MTB Numero 3” che sale leggermente in località “Dossi” per raggiungere il parco giochi di Tavon e prosegue fino al bivio per il Santuario di San Romedio da dove si separano gli itinerari 1 e 2. Seguendo le indicazioni si prosegue pianeggianti fino alla segheria veneziana che sorge in località “Due Laghi”, bell’esempio delle antiche segherie costruite in Trentino a partire dal XIII secolo. Da qui inizia una salita di circa 2 km che porta in località “Merlonga”. Proseguendo lungo le indicazioni si percorre il pianeggiante “Sentiero Panoramico” che porta a due terrazze con punto veduta sui Due Laghi e sul Santuario di San Romedio, uno dei simboli della Val di Non e uno degli eremi più caratteristici d’Europa con le sue cinque chiesette inerpicate sulla roccia. Un ultima breve salita porta in cima al bosco per raggiungere poi in piano gli abitati di Smarano e Sfruz. Qui il percorso n. 3 si separa dal percorso n. 4 e procede in salita fino alla località “Lovere” dove si unisce ai percorsi  n. 1 e 2 e raggiunge in discesa l’abitato di Vervò. La discesa continua fino alla località “3 Confini” dove seguendo l’apposita segnaletica si imbocca sulla destra la salita finale che dopo aver affiancato l’affascinante figura di Castel Bragher riporta nel paese di Coredo.

-

[Non è prevista una guida per questo percorso.]

Offerte nelle Vicinanze
arrow_upward